prima pagina

 

stopTTIP.pngIl TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership) è un trattato su commercio e investimenti che sta per essere firmato tra Europa e America.

In questo trattato verranno ridefinite tutte le norme su lavoro, alimentazione, sicurezza, privatizzazioni, ovviamento solo a favore delle lobbies e degli Stati Uniti.
Stanno ridefinendo le nostre vite e lo stanno facendo mantenendo il tutto segreto cosicché quando sarà attivato non potremo far altro che prenderne atto.
Il TTIP è la morte dei diritti e non potrai far altro che rimpiangerli.
Non permettere che decidano della tua vita! Informati!

arciTOSCANA.pngFirenze, 25 Febbraio 2015

Comunicato Stampa

SVENTATO GOLPE IN VENEZUELA. L'’ARCI ESPRIME SOLIDARIETA’ AL POPOLO VENEZUELANO E AL LEGITTIMO GOVERNO

bundesbank.pngdi Vincenzo Comito

Tra l’Ottocento e il Novecento dello scorso millennio lo stato tedesco ha fatto default o ha ottenuto degli alleggerimenti dei suoi debiti ben otto volte

ricostruire.png  di Athos Gualazzi

Le parole hanno un peso ed un significato, sia l'uno che l'altro possono deteriorarsi, cambiare significato e perdere peso.

Mi riferisco al termine democrazia e sinistra, entrambi troppo spesso strumentalizzati ed usati a sproposito.

Quando parliamo di sinistra in termini politici ci riferiamo ai nostri delegati parlamentari seduti alla sinistra nell'emiciclo di Montecitorio, ma questi signori sostengono ancora quello che la gente pensa debbano sostenere definendosi “di sinistra”?

Quale reale significato ha essere di sinistra?

barbaraspinelli.pngFondi UE per l'asilo e immigrazione - Barbara Spinelli: serve maggior trasparenza, monitoraggio e presa di responsabilità da parte dell'Unione europea

Bruxelles, 24 febbraio 2015

Durante la riunione della Commissione parlamentare LIBE (Libertà civili, Giustizia e Affari interni), tenutasi questo 24 febbraio al Parlamento europeo di Bruxelles, la Commissione europea ha presentato una relazione concernente la predisposizione dei programmi nazionali per l’asilo e l’immigrazione nell'ambito del Fondo affari interni.

tsipras.pngEcco la lista di misure che il governo di sinistra greco sottoporrà alle istituzioni europee. In primo piano la soluzione della crisi umanitaria e il programma di Salonicco

Questo il programma di riforme del governo Tsipras anticipato ieri sera dal quotidiano Avgi, l’organo di Syriza. In primo piano, nella lista delle riforme che oggi proporrà il governo di sinistra greco alle istituzioni europee, la soluzione della crisi umanitaria.
La lista prevede i seguenti provvedimenti:

S-Schmidheiny.pngdi Massimo Melica

L'uomo nella foto è Stephan ‪Schmidheiny‬ condannato in primo e secondo grado dalla Giustizia italiana per aver esposto sia i lavoratori di Eternit sia la cittadinanza all'amianto, con la conseguente insorgenza di casi tumorali.

La ‪condanna‬ inflitta era di anni 16 anni di reclusione per "disastro ambientale doloso permanente" e per "omissione volontaria di cautele antinfortunistiche", e obbligandoli al risarcimento di circa 3000 parti ‪civili‬ oltre al pagamento delle spese giudiziarie.

Oggi la Cassazione ha depositato le motivazioni della ‪sentenza‬ che ha annullato le condanne e i risarcimenti alle vittime, il tutto a causa della intervenuta prescrizione prima ancora che intervenisse la sentenza di appello.

Lo Stato italiano non è stato in grado, quindi di assolvere ad un suo preciso compito portando a termine il ‎processo penale nei tempi previsti dalla legge, tutelando il proprio Popolo.

Vergogna‬

locomotivapore.pngOggi, dalle 11 alle 15 Trenitalia ha fermato quattro treni della linea Milano-Torino, prima alla stazione di Milano, poi in quella di Novara, infine a Porta Susa, per complessive tre ore, per impedire alle persone che venivano dal Veneto, dalla Lombardia e da Milano di partecipare alla manifestazione di Torino contro il TAV Torino-Lione. Missione compiuta. Siamo arrivati alle 17,  a manifestazione conclusa.

Paul Krugman - New York TimesD.pngDi Paul Krugman - New York Times - 16 feb 2015

Se provate a parlare delle politiche da adottare contro la depressione economica mondiale, sicuramente qualcuno tirerà fuori lo spettro della Germania di Weimar, considerata un riscontro oggettivo sui pericoli di deficit ed espansione monetaria. Ma la storia della Germania dopo la prima guerra mondiale viene quasi sempre citata in maniera curiosamente selettiva. Si sente continuamente parlare della superinflazione del 1923, quando la gente girava spingendo carriolate di banconote, ma non si sente mai parlare della deflazione, assai più importante, degli anni '30, quando il governo del cancelliere Brüning, imparata la lezione sbagliata, tentò di difendere il cambio aureo della Germania con stretti limiti di spesa e una durissima austerità.

Pagine

Who's online

There are currently 0 users online.